Category: Cultura

Totale 88 Articoli

NUMERI1 Eddy Napoli

Questa settimana per #NUMERI1 coffee break con Eddy Napoli, senz’altro tra le voci più belle ed espressive di Napoli. Storico solista dell’orchestra italiana di Renzo Arbore festeggia quest’anno il settantesimo anno della canzone Luna Rossa, scritta da padre Vicenzo.

L’origine onomastica gaetana di san Gaetano da Thiene

San Gaetano nacque a Vicenza nel 1480 da Gaspare e di Maria di Battista Da Porto. Viene ricordato per essere il fondatore dell’Ordine dei Chierici Regolari (i teatini). Studiò a Padova e si laureò a soli 24 anni, fu più avanti anche segretario particolare di Papa Giulio II. Morì a Napoli nel 1547.
Oggetto di questo breve studio è il motivo per cui fu chiamato proprio Gaetano.

La Battaglia di Mola del 1504 e la morte di Piero de’ Medici

Il 29 dicembre 1503 i due eserciti si affrontano sul Garigliano. A capo degli spagnoli c’è l’abilissimo Gonzalo Fernández de Córdoba detto el Gran Capitán, ed a capo di quello francese il marchese di Saluzzo. I due schieramenti hanno molti soldati italiani al supporto e se per gli spagnoli c’è Prospero Colonna a tener manforte ai francesi troviamo addirittura Piero de’ Medici detto Il Fatuo.

NUMERI1 Mario Prignano

Dopo l’articolo che analizzava la storia del papa Urbano VI ed i dubbi sui suoi natali a Itri, in molti ci hanno scritto. Chi d’accordo, chi no… Bhe diciamo che abbiamo chiesto a chi di certo ne sa più di noi. Abbiamo avuto il piacere di intervistare l Dott. Mario Prignano, caporedattore del TG1, scrittore e sopratutto discendente del Pontefice Bartolomeo Prignano. Con lui oltre che si URBANO VI abbiamo parlato dell’uscita del suo nuovo libro su Papa GIOVANNI XIII

>Formia. Inaugurazione Santa Teresa

Era il 15 di Ottobre del 1858 quando viene terminata ed aperta al culto la restaurata Chiesa di Santa Teresa a Formia.
“Luminarie, fuochi di gioia, save de’ mortaretti e de’ legni (barche ndr) della marina di Mola e Castellone pavesati a festa lungo la sponda di Sarinola, accompagnavano e crescevano il giubilo di quella riconoscente popolazione. ”

Gregorio XII a Gaeta

Prima di arrivare a tanto Gregorio XII era rifugiato a Gaeta ospite di Re Ladislao I. Questi gli offriva asilo essendo molto vicino politicamente a questo Papa. E così nel 1409 Gregorio abitò, si scrive in molte ristrettezze, a Gaeta. Vi rimase sino al 1412 quando anche Ladislao gli voltò le spalle e fu costretto a trasferirsi a Rimini. Da Gaeta il papa emise bolle e nominò nuovi nunzi apostolici.